Le aggiunte di vitamina D per prevenire le infezioni respiratorie

By | 26 febbraio 2017

Una recente revisione sistematica con meta-analisi della letteratura è stata realizzata al fine di valutare le evidenze scientifiche a favore dell’aggiunta di vitamina D per ridurre il rischio di comparsa di infezioni respiratorie acute. La revisione ha preso in esame 25 studi clinici randomizzati e controllati, per un totale di 11321 pazienti di età compresa fra 0 e 95 anni. L’aggiunta di vitamina D si è dimostrata efficace nel ridurre il rischio di infezioni respiratorie in tutte le fasce d’età. Nell’analisi per sottogruppi l’efficacia è stata maggiore quando le somministrazioni venivano fatte giornalmente o settimanalmente, rispetto alle somministrazioni in bolo mensile. Tra coloro che ricevevano dosi giornaliere o settimanali, i migliori risultati si sono avuti nei soggetti che avevano in partenza bassi valori di vitamina D (<25 nmol/L) rispetto a coloro che partivano con valori superiori a 25 nmol/L. Nei soggetti che assumevano i supplementi di vitamina D non si sono avuti eventi avversi in numero significativamente superiore rispetto ai soggetti che non la assumevano.

(Adrian R Martineau et al. Vitamin D supplementation to prevent acute respiratory tract infections: systematic review and meta-analysis of individual participant data. BMJ 2017;356:i6583)